Tombolo: proprio una bella scoperta!

Oggi parleremo del Tombolo, un’arte dalle origini antichissime che viene praticata in tutto il mondo. I paesi più rinomati in Italia sono ad esempio in Veneto Burano , in Lombardia Cantù, in Abruzzo Pescocostanzo ( dove addirittura esiste una testimonianza storica sulla predilezione per i merletti da parte di Caterina dei medici), nelle Marche Offida.

 

Tombolo: i preziosi merletti di Offida

 

Il merletto di Offida si differenzia dagli altri per il suo pizzo antico che, con il passare degli anni oltre ad essere usato per impreziosire i corredi viene anche utilizzato per creare dei piccoli ma preziosi gioielli come ad esempio nella realizzazione di orecchini, ciondoli bracciali, etc.

 

Facendo una passeggiata tra le vie del paese troviamo ancora le signore che lavorano il Tombolo davanti l’uscio della porta e si può ascoltare il ticchettio dei fuselli che vengono lavorati. La lavorazione si differenzia di paese in paese con dei punti particolari ma sempre con l’ utilizzo dei seguenti materiali.

 

Tombolo: cosa ci serve?

 

1. Il cuscino: viene tramandato di generazione in generazione, ma lo si può fare anche a casa con della stoffa e della segatura ecologica.

 

2. Il trespolo: simile ad uno sgabellino di legno con tre piedi son la parte superiore concava dove si appoggia il cuscino.

 

3. Il filo : in base al tipo di lavorazione viene usato il filo più o meno spesso e di colori differenti, i più usati sono il bianco e l’ecrù.

 

4. i Fuselli: Sono dei bastoncini di legno affusolati dove con una tecnica particolare viene avvolto il filo, vengono sempre usati in coppia e il numero dei fuselli varia in base al disegno.

 

5. I disegni: Vengono applicati a dei cartoncini particolari molto più resistente dei bristol perché, ogni tessitura che si farà con i fuselli verrà fermata con gli spilli, in questo modo si potrà riutilizzare il disegno più volte.

 

6. Gli spilli: ne servono veramente tanti!!!

Alessia, marchigiana, bis mamma, creativa con un recente passato da orafa: fai da te, punto croce, uncinetto e tombolo per me non hanno segreti!

Ti potrebbe interessare

Handmade

Plastilina profumata fatta in casa

Un ricordo di quando andavo all’ asilo era la mitica plastilina, con il suo profumo fantastico e un’ infinità di colori: un gioco adatto dai 3 ai 90 anni !

Oggi vi spiego di come poter realizzare il pongo fatto in casa con tutti prodotti alimentari senza alcun rischio nocivo per i nostri bambini.

 

INGREDIENTI PLASTILINA PROFUMATA FATTA IN CASA

 -

-            50 g di sale fino

-          100 g di farina

-          100 ml di acqua

-          1 cucchiaino di olio d’oliva

-          1 cucchiaino di cremor tartaro ( agente lievitante che troviamo nei comuni supermercati)

-          Coloranti alimentari

-          Aroma per dolci (vaniglia, limone, etc,.)

 

REALIZZARE LA PLASTILINA PROFUMATA FATTA IN CASA

 

Prendiamo il pentolino, appoggiamolo sopra alla nostra bilancia azzerata e mettiamo prima di tutto gli ingredienti liquidi: l’ acqua,l’ olio il colorante e l’ aroma poi, aggiungiamo , azzerando ogni volta la bilancia,il sale fino, la farina e il cremor tartaro.

Una volta messi tutti gli ingredienti mettiamo pentolino a fuoco bassissimo e con l’ aiuto di un mestolo di legno iniziamo ad amalgamare il tutto.

Bastano veramente 3 minuti e otterremmo un composto, tipo panetto, che si staccherà perfettamente dal pentolino.

Una volta pronto lo adagiamo sopra al tagliere e lo copriamo con una ciotolina per farlo raffreddare.

Trascorsi 5 minuti, possiamo lavorare la nostra plastilina profumata fatta in casa!!!

Si conserva per parecchi mesi messo all’ interno di bustine di plastica con chiusura ermetica.

Si possono creare dei panetti decorati con il mattarello apposito e confezionati singolarmente con la pellicola, messi nei sacchettini di cellophan e chiusi con un nastrino , ottimi per regalarli come favors di ringraziamento ai piccoli invitati alla festa di compleanno dei vostri bambini.

 

Buon divertimento e date sfogo alla vostra creatività!!!

Handmade

Candele profumate personalizzate

 

E’ Marzo,  nell’ aria si respira l’avvicinarsi della primavera con le  belle giornate, i colori e i profumi dei fiori. Che ne dite allora di abbellire e profumare anche la nostra casa?

Oggi vi spiegherò come realizzare delle candele profumate  personalizzate in pochissimo tempo.

 

OCCORRENTE CANDELE PROFUMATE PERSONALIZZATE

-         Candele profumate

-         Immagini a nostro piacere

-         Forbicine

-         Phon

-         Carta da forno

 

REALIZZAZIONE CANDELE PROFUMATE PERSONALIZZATE

 

Inizialmente dobbiamo fare una ricerca dell’ immagine che più ci piace come ad esempio dei bellissimi fiori o fatine, magari, della stessa tonalità della candela che, andremo a ritagliare minuziosamente in ogni particolare in modo da far risultare l’ immagine più naturale possibile.

Prendiamo l’immagine ritagliata, appoggiamola al centro della candela per vedere se la grandezza può andar bene.

 

Avvolgiamo la candela con la carta da forno tenendola ben stretta perché deve essere perfettamente liscia sopra il disegno altrimenti, una volta terminata la candela risulterà con della imperfezioni.

 

 

Prendiamo il phon e, facendo attenzione, iniziamo a passarlo delicatamente sopra il disegno dall’ alto verso il basso finchè il disegno non risulti di colore più scuro.

 

Una volta che il disegno è diventato uniforme togliamo la carta da forno e la nostra candela è pronta, si può anche arricchire con dei nastri o degli strass a piacere .

Questa idea ci può dar spunto  per realizzare dei segnaposti  o delle bomboniere fatte in casa per qualsiasi occasione !

 

Handmade

La bacchetta magica...dell'ultimo minuto!

 

Tra le maschere di  Carnevale quella che non può mancare bimbe è l’ intramontabile fatina!

Come fare se non abbiamo la bacchetta magica? Non preoccupatevi!!!

Risolveremo il problema con poche cose e in pochissimo tempo!

 

Materiale per bacchetta magica dell'ultimo minuto

 

-          1 Bottiglia di plastica vuota

-          Forbici

-          1 foglio di Eva foam glitter

-          1 bastoncino di legno che si usa in cucina per gli spiedini

-          1 foglio bianco

-          1 matita

-          Colla a caldo

-          Nastro adesivo glitterato

-          Nastro di organza

 

 

Come realizzare la bacchetta magica

 

Iniziamo col ritagliare  il fondo di una bottiglia. Lo adagiamo sopra il foglio bianco e con la matita iniziamo a disegnare attorno una bella stella che, naturalmente, dovrà essere più grande del fondo di bottiglia perché altrimenti non basterebbe a ricoprirlo.

Una volta  disegnata e ritagliata la stella andremo a disegnarla nel retro del foglio di Eva foam e per avere le due stelline di Eva foam che combaciano, dobbiamo disegnare la seconda stella girando il disegno ottenendo così due stelle glitterate  opposte tra di loro ma,una volta ritagliate e  unite  combaceranno  perfettamente.

Ora prendiamo il bastoncino di legno e lo avviciniamo al fondo della  bottiglia in modo tale da creare con le forbici lo spazio  per incastrarlo perfettamente. Con il nastro adesivo glitterato andremo a rivestire il bastoncino di legno e, una volta terminata l’ operazione , incolleremo con la colla a caldo sia il bastoncino che il fondo della bottiglia nella nostra stella di Eva foam.

Ora mettiamo un punto di colla al centro del nostro fondo di bottiglia e attacchiamo la seconda stellina poi mettiamo la colla in ogni scanalatura del fondo in modo tale da creare movimento alla stellina; con molta pazienza andremo ad incollare tutti i bordi e, una volta finito ritagliare le parti in eccesso qualora ci fossero e, come ultimo tocco  incolleremo  2 fiocchetti .

Ed ora... Non ci resta che fare una bella magia!

 

 

 

 

 

 

Handmade

Custodia Cellulare San Valentino



San Valentino si sta avvicinando e non dobbiamo farci cogliere impreparati per quanto riguarda decorazioni, dolcetti e pensierini.
Oggi vi spiegherò come realizzare in pochissimo tempo un porta cellulare romantico personalizzato da voi con l' utilizzo di pochissime cose.


OCCORRENTE CUSTODIA CELLULARE SAN VALENTINO


- Custodia per cellulare trasparente
- Cartoncino decorato
- Colla glitterata di varie colori
- Forbici
- Matita

REALIZZAZIONE CUSTODIA CELLULARE SAN VALENTINO

 

Prendiamo la custodia trasparente del cellulare e la appoggiamo sopra il cartoncino e con la matita, facendo attenzione, disegnato il contorno della custodia.
Ritagliamo ben bene e una volta ottenuta la forma la mettiamo all' interno della custodia per verificare se abbiamo ritagliato correttamente e, con la matita disegnamo nel suo interno le altre parti piccoline che dobbiamo ritagliare in modo tale che risulti perfettamente compatibile per il nostro cellulare.
Una volta preparata la base iniziamo a decorare con la colla glitterata facendo dei piccoli cuoricini o scritte dando sfogo alla vostra creatività.
Una volta finito di decorare bisognerà aspettare all' incirca 3/4 ore affinché la colla si sia completamente asciugara.
Una volta asciutta basterà semplicemente metterla nella custodia e mettere all' interno di essa il cellulare.
Il rinsultato sarà unico e speciale perché conta l' amore che mettiamo nel realizzare le cose!!!

 

Guardate la galleria per scoprire come reaizzarlo passo dopo passo.