Shopping con i bimbi: è più facile con Vodafone Pay!

Andare a fare spese con mia figlia significa entrare in un mondo fantasioso, fatto di colori accecanti, di pois e di lustrini. Se Matilde avesse libertà di scelta, andrebbe all'asilo in abito da sera. Non ci sono mai abbastanza pizzo, abbastanza decorazioni, in quello che si mette: e il bello ( o forse proprio per questo) è che è figlia di una madre che ha metà guardaroba nero.

E però è divertente “osare” insieme a lei, lasciarla libera di giocare e scegliere a piacimento saltellando da un vestitino all'altro.

Sento a volte delle mamme (che hanno tutta la mia solidarietà) lamentarsi di quanto sia faticoso uscire con i bambini. 
Io sono fortunata, con loro mi sono sempre divertita. E poi diciamocelo: il bello di fare spese con i bimbi, è che quando scopri di aver bisogno di una taglia in più, non è una cosa imbarazzante ma un motivo di orgoglio. 
Il bello di fare shopping con i piccoli, adesso che ci sono i saldi e si riesce a risparmiare qualcosa, è che iniziamo a scoprire i loro gusti, che come dicevo, sono spesso lontanissimi dai nostri.

Certo i bimbi hanno anche un tempo di attenzione limitato e, puntualmente quando si arriva alla cassa, iniziano i capricci: per questo motivo Vodafone Pay può essere la soluzione ideale per pagare al volo, senza perdere tempo a cercare i soldi in borsa. È stata realizzata per gli smartphone con sistema Android con SIM NFC: dovete solo scaricare l'app Vodafone Wallet e poi potrete collegare una carta MasterCard. In questo modo in tutti i negozi con POS contactless potrete pagare semplicemente usando lo smartphone. E ci sono tanti interessanti pro: niente carte da portare con sé, massima sicurezza, spese sotto controllo perché arriva sempre la notifica di pagamento.

C'è da aggiungere che i pagamenti sotto i 25€ sono immediati, mentre per autorizzare importi superiori, è richiesto l’inserimento del proprio PIN.

E al momento di pagare non bisogna nemmeno aprire l'app: basta avvicinare il telefono al POS. Volete scoprire se il vostro smartphone può essere usato con Vodafone Pay?
 
Basta visitare questo link: http://l12.eu/mastercardvodafonepay-1227-au/SXGCZA64J74D0UG17JMS
 
Allora mamme, semplifichiamoci la vita e lasciamoci solo il divertimento di fare spese con i nostri bimbi!

Buzzoole

Post in collaborazione con Vodafone!

Daniela, founder e Ceo del sito "C'era una mamma", marchigiana, copy freelance ed esperta di comunicazione, mamma di Tommaso e Matilde.

Ti potrebbe interessare

Shopping

Dietorelle: festeggia 40 anni regalando "Le Pandorine"!

Avete presente il detto che si migliora con l'età? Beh, è vero: e ve lo dice una che è alla soglia dei quaranta. Ma ho scoperto che in giro c'è un'altra quarantenne illustre che, con il passare del tempo, è diventata sempre più buona (si ho scritto proprio BUONA) e che è pronta a festeggiare con noi il traguardo delle 4 decadi: e parlo del brand Dietorelle.

 

E come ha fatto a diventare ancora più buona di quando, venti anni fa, ne mangiavo a pacchi durante le lezioni all'università? Semplice:

Adesso è dolcificata con la stevia, che non è una parolaccia ma una pianta sudamericana che dolcifica in modo naturale.

È ricca di succhi di frutta ma povera (anzi non ci sono proprio) di coloranti e aromi artificiali.

E ce ne sono davvero per tutte le preferenze. Le volete gommose? Ecco la menta o la liquirizia! Preferite la frutta? Avete solo l'imbarazzo della scelta: dalla fragola al limone, ai frutti di bosco, e per una bocca sempre fresca ci son quelle alla menta e infine le dure le dure alla frutta ripiene e le gelées.

 

Dicevamo della bontà, vero?

Ecco in genere quando si compie gli anni, il festeggiato riceve un regalo. Una cosa, un pensiero. Già vi vedo perplessi pensando: e mo che regalo a Dietorelle? E invece in questo caso, la festeggiata è talmente buona che il regalo lo fa a noi.

 

Concorso Le Pandorine

 

E quindi Dietorelle festeggia i suoi primi 40 anni con un concorso in collaborazione con il brand Le Pandorine, e partecipare è davvero facile.

È sufficiente comprare una busta o un astuccio di Dietorelle e vedere se avete vinto una delle 80 borse Limited Edition firmate Le Pandorine. Per scoprire tutti i particolari del concorso, basta collegarsi al sito http://l12.eu/dietorelle40-1404-au/DCXRH2F1V34D0UG17JMS e leggere tutte le informazioni.

 

Allora, io mi regalo un momento di pausa con Dietorelle: vediamo se ho vinto?

 

#Dietorelle

Buzzoole

(Post in collaborazione con Dietorelle!)

Shopping

Sole e bambini: le regole da seguire!

 

Il sole è un dono per la nostra salute e quella dei bambini: ma è importante saperlo conoscere e prendere solo il buono, difendendo soprattutto i nostri piccoli da un'esposizione eccessiva.

In questi giorni in cui finalmente si può dire che l'estate sta facendo più che capolino, Tommaso e Matilde stanno passando molto tempo in giardino. La loro è una pelle delicata, e anche quando giocano all'ombra, sono esposti alle readiazioni solari. Per questo motivo è fondamentale scegliere la giusta protezione che possa lasciare loro il piacere di stare all'aria aperta senza rischi per l'epidermide. Noi abbiamo scelto Mustela, noistra amica e compagnia in tante azioni giornaliere. E' Mustela il bagnoschiuma che i miei bimbi usano fin da appena nati, come lo è la crema idratante. E Mustela, oltre a realizzare creme ottime che potete trovare in Farmacia, offre anche tanti e interessanti consigli nel proprio sito. E così ecco un decalogo sul miglior rapporto tra sole e bambini:

 

  1. Il sole aiuta le ossa: la pelle, sotto l'azione del sole, sintetizza la vitamina D he rende le ossa più forti. Per assimilarne di più è anche importante mangiare latte, uova e il famoso fegato di merluzzo.

  2. Il sole rende più allegri e regola il sonno: favorisce anche l’equilibrio dei neurotrasmettitori implicati nei meccanismi che regolano queste funzioni.

  3. Aiuta nei problemi di psoriasi e dermatite atopica: in pratica limita la comparsa dell'eczema, che peggiora nelle stagioni fredde.

  4. Esposizione al sole: limitata e protetta. Non importa che abbiamo pagato l'ombrellone per tutto il giorno: i bambini non vanno esposti al sole nelle ore centrali, cioè dopo le 11.00 e fino alle 17.00. Ma oltre alla protezione di ombrellone e cappellino, che va sempre usato, è importante mettere più volte una buona protezione solare.

  5. Il bambino deve affrontare il sole un po' alla volta, a partire da 5-10 minuti al giorno, e non iniziare di botto con un giorno intero.

  6. Prima che compia un anno, non esponetelo direttamente al sole!

  7. La crema solare deve essere scelta con caratteristiche bene precise. Ed ecco quelle che Mustela ha messo nel suo latte Solare SPF 50+ della linea Mustela Solari, adatto anche per i neonati. C'è un sistema nuovo di filtri organo-minerali, e preserva le difese naturali della pelle grazie ad un mix di principi attivi vegetali derivanti dall’avocado, associati alle proprietà antiossidanti della vitamina E. E' adatta alla pelle atopica e intollerante (come quella di Tommaso e Matilde) resiste all'acqua e protegge la pelle dei nostri bimbi. La trovate nella confezione mare, con una delicata crema emolliente da mettere post sole, oppure con un delicato bagnodoccia dopo sole.

     

 

Ricordate sempre, infine, che una pelle più protetta oggi, è una pelle più sana domani!

 

 

Post in collaborazione con Mustela!

Shopping

Morbidizie: tante deliziose novità dalla Sperlari!

Sperlari è uno di quei brand che conosco da quando ero bambina: e in mezzo a tanti nomi arrivati da poco alla ribalta nazionale, vedere Sperlari mi dà l'idea di ritrovare una vecchia amica. 

Erano Sperlari le poche caramelle ammesse durante la mia sanissima infanzia, ed erano Sperlari i piccoli premi che la suora dell'asilo offriva a noi più bravi e presenti. 

Insomma, Sperlari è nostalgia: ma come tutte le cose migliori, anche la Sperlari è in continua evoluzione, per offrirci caramelle sempre più buone e una gamma sempre più differenziata.

 

 E quest'anno le novità Sperlari sono le Morbidizie e già dal nome ho una gran voglia di morderle!

Potete scegliere tra 3 diverse varianti: Morbidizie Rombi al gusto di liquirizia, ricoperte da cristalli di zucchero, le Morbidizie Fiori con un accostamento davvero delizioso di liquirizia e frutta con cristalli di zucchero e, infine, Morbidizie mix caramelle gommose dove frutta e liquirizia si combinano per un gusto fresco e divertente. 

 

Le Morbidizie Fiori sono caramelle gommose perfette per essere centellinate nel corso della giornata. Avete presente quei momenti in cui avete terribilmente voglia di dolce? Ecco un piccolo fiore Sperlari vi regalerà 5 minuti di felicità!

 

Scoprirete che su tutte le confezioni c'è un buono sconto da 0,50  centesimi, che potete utilizzare alla cassa per avere un risparmio immediato.

 

Se volete scoprire tutto sui tre nuovi gusti, potete visitare il nuovo sito, che è davvero carino: a darvi il benvenuto, oltre alla grafica accattivante, l'intera gamma di caramelle.. Che vi fanno venire l'acquolina in bocca! 

 

E per restare informati su tutte le deliziose sorprese e i nuovi gusti Sperlari, visitate il sito e la pagina Fb: (link) presto per voi tanti interessanti aggiornamenti!

 

 

Post in collaborazione con #Sperlari

Buzzoole

Shopping

Arriva l'estate? Proteggiamo i piccoli dal sole!

Non può piovere per sempre, si dice: e noi ci crediamo! Per questo motivo è ora di iniziare a pensare alle protezioni che serviranno ai nostri bimbi durante le giornate di mare o sotto il sole della montagna.

 

Sempre durante la Milano Food Week, la casa farmaceutica Difa Cooper in collaborazione con Il Club delle Mamme ha organizzato un incontro per sensibilizzare sul tema della protezione della pelle dei bambini e per presentare la linea “Heliocare 360°”che comprende solari e integratori, per adulti e bambini.

 

Ma come affrontare nel modo giusto il sole insieme ai nostri bimbi? Innanzitutto tenendo conto dell'età: prima dei tre anni è assolutamente sconsigliata l'esposizione al sole durante le ore più calde. Sarebbe meglio approfittare delle prime ore della mattina e poi tenere comunque il bimbo all'ombra.

 

Ovviamente non è semplice, come non è semplice mettere la giusta quantità di crema: perchè secondo il calcolo della quanità necessaria per centimentro di pelle, ad ogni esposizione bisognerebbe mettere almeno 125 ml di crema solare...ed è una cosa che farebbe molto felice i produttori, ma fa molto meno felici noi che dobbiamo acquistarla.

 

Per questo motivo è interessante la proposta di Difa Cooper: ovvero l'uso di integratori da abbinare poi a Heliocare 360 °pediatrics lotion spray con spf 50+, perfetta anche per i bambini che soffrono di dermatite atopica. Infatti è leggera ( contrariamente a molte creme per bambini, che dovrebbero essere vendute con cazzuola da muratore annessa, visto quanto sono difficili da stendere), e non ha alcool, parabeni e octocrilene.

 

 

Insomma, protezione che parte da dentro e si completa fuori: e anche per la crema topica c'è da sottolineare l'uso di un fotoimmunoprotettore estratto da una felce americana che in maniera naturale protegge dal sole.

 

E mentre noi mamme ascoltavamo nozioni interessanti, i bimbi più piccoli si divertivano a colorare tanti soli: e speriamo siano di buon auspici per l'arrivo di questa benedetta estate!

 

 

 

Post in collaborazione con Difa Cooper!