Il bello dello stile!

 

Bon ton, classe … ovvero le buone maniere delle nostre nonne che sapevano scegliere l’abito giusto, il cappellino a modo e sapevano se era appropriato indossare i guanti. Mi immagino già qualche sorrisetto da parte delle/dei più giovani che diranno che è fuori moda, che i tempi sono cambiati, che certe cose oramai sono out.

 

Le buone maniere stanno non soltanto nel sapersi comportare ma che nel saper scegliere di fare una cosa in un certo modo piuttosto che in un altro. Perché nonostante tutto sono proprio i dettagli di stile che fanno la differenza. Nel mio campo poi, una scelta piuttosto che un’altra può trasformare un evento da grandioso a ridicolo in un soffio.

 

Non importa il tipo di cerimonia o evento a cui dovrete partecipare: ogni evento declina un insieme di dettagli appropriati ai quali bisogna fare attenzione e che vanno coniugati con tanti altri particolari per ottenere un connubio perfetto.

 

Qualche esempio?… non indossate tacco 12 e un abito di paillettes se dopo la cerimonia è previsto il pranzo in un agriturismo immerso nel verde; evitate il nero per qualsiasi cerimonia che si svolga alla luce del sole; se sei uno sposo ricorda che il tight è un morning dress e non è adatto per cerimonie pomeridiane, così come lo smoking è un abito da sera e non da cerimonia.

 

Nei prossimi post affronteremo un po’ di questi aspetti da diversi punti di vista e ricordate… la moda propone ma il buon gusto dispone…. sempre!

Lucia, event planner di professione: adoro il bello, l'eleganza, il buon gusto e organizzo in maniera impeccabile i vostri piccoli e grandi eventi.

Ti potrebbe interessare

Festa!

Prima Comunione: alcune idee deliziose

La nostra vita è costellata da tanti eventi piccoli e grandi che ne segnano il percorso e il cui ricordo rimane per sempre nel nostro cuore.

 

Per Alice, Agnese e Giulia la Prima Comunione è stato il primo grande evento “pubblico” che, oltre il significato spirituale, ha rappresentato e rappresenterà anche in futuro una giornata da ricordare!

Quando ci siamo incontrate la prima volta insieme alle loro mamme, tutte erano un po’ emozionate ma poi, chiacchierando abbiamo sciolto il ghiaccio e scoperto insieme quali erano le loro cose preferite e come vedevano questo giorno.

 

Le mamme desideravano qualcosa di semplice che comunque rendesse particolare l’evento da condividere con i parenti e gli amici più cari. Qualcosa di leggero che in qualche modo rispecchiasse anche la giovane età delle festeggiate le quali, tra le tante cose dette hanno espresso tutte un chiaro e ben definito desiderio: che ci fosse tanto rosa, il loro colore preferito.

 

Alla fine abbiano scelto delle impalpabili decorazioni di carta rigorosamente fatte a mano per Alice, delle bomboniere a forma di tazza da tè per Giulia e una scatolina e tante margherite per Agnese.

Stesso tema dunque dai segnaposti ai confetti e il rosa, ovviamente, è stato il colore principe e tema conduttore.

I fiori del centrotavola e le piccole decorazioni hanno accompagnato felicemente tutto l’allestimento.

 

E tutte sono state contente del risultato e il premio più bello è stato il loro grande sorriso!!!!

Festa! Compleanno

Torta di marshmallow

 

Un' idea carina da proporre per i compleanni dei vostri bambini è la torta golosissima di marshmallow!

Vi spiegherò con pochissimi passaggi come poterla realizzare.

 

Occorrente Torta di Marshmallow

 

c        2 basi di polistirolo per alimenti di misure diverse

-          1 vassoio  sottotorta

-          Pellicola di alluminio

-          1 stecchino da spiedini

-          Moltissimi stecchini

-          Marshmallow e caramelle a volontà

-          Forbici

CCome realizzare la Torta di Marshmallow

 

Come prima cosa prendiamo le due basi di polistirolo e le rivestiamo con la pellicola di alluminio;

 

sovrapponiamo e centriamo le due basi e, per fissarle, infiliamo al centro di esse lo stecchino da spiedino da sopra fino in fondo della seconda base, in maniera tale che le basi restino ferme tra loro.

 

Ora prendiamo gli stecchini e con le forbici, li tagliamo a metà, così risulterà più semplice infilare gli stecchini con le caramelle nelle basi di polistirolo.

 

 

Con moltissima pazienza, iniziamo a disporre le caramelle, facendo una piccola pressione, in maniera circolare partendo dalla base in modo che risulti meno caotico possibile.

Una volta che avete finito di completare la torta, nella parte superiore se volete, potete realizzare scritte ( come in questo caso ho messo il nome con l’ età della bambina) oppure potete arricchirla mettendo dei coloratissimi e di varie dimensioni lecca lecca.

 

I bambini e non solo, rimarranno stupiti vedendo tutte queste caramelle e …  non vi resta che mangiarle !!!

Festa!

Pasqua: idee per una tavola in festa!

Pasqua è la prima festa dell’anno, quella che segna l’arrivo della primavera.

Se in casa ci sono poi dei bambini diventa il tripudio della cioccolata, delle uova decorate, della tavola piena di fiori e colori che esprimono il desiderio di ciascuno di “risvegliarci” dopo un lungo inverno.

 

Pasqua è anche una festa “informale” … spesso è l’occasione per riaprire le case di campagna rimaste chiuse o di tagliare il prato nel giardino o anche solo di riempire di fiori i vasi nei balconi e terrazzi…

Il tutto con la speranza di poter avere tre giorni di bel tempo e godere dell’aria aperta in compagnia delle persone più care rispolverando, anche in questa occasione, le tradizioni di famiglia.

 

C’è chi ama fare una colazione abbondante salata con i prodotti tipici dalla “pizza dolce” imbiancata con la tradizionale fiocca e le codette colorate da mangiare con il ciauscolo o con il pecorino, le frittate insaporite con le prime erbette selvatiche tenere e profumatissime, gli asparagi e tanto altro che non mancherà di certo sulla tavola di ogni casa… e chi invece non rinuncia al pranzo completo.

Per decorare, immancabili le uova sode decorate dai più piccoli dopo un bagno di colore (alimentare)…. fiori di campo, ramoscelli di ulivo, nastri dai più disparati colori.

 

 

Sia che si resti in città, sia che si approfitti dell’aria aperta, su ogni tavola troveremo pulcini, tovaglioli gialli e, se avete abbastanza spazio, provate a decorare un ramo di albero con i gusci decorati delle uova che avete utilizzato per fare i dolci e che avete vuotato senza rompere.

Se siete in campagna approfittate per organizzare una bella caccia all’uovo che il coniglietto pasquale avrà accuratamente nascosto.

 

E comunque, l’importante è trascorrere una giornata in buona compagnia e in serenità! Auguri!

Festa! Compleanno

Chi ha paura dei dinosauri?

 

Non credo che esista un maschietto totalmente immune dalla passione per i giganti della preistoria, sia nella versione terribilmente paurosa sia in quella più docile e mansueta…

 

Una festa di compleanno a tema dinosauri sicuramente vi farà ottenere tanti punti come mamma planner!

Per le istruzioni su come organizzare la festa vi rimando al post di carnevale con le indicazioni che possono essere adattate a qualsiasi tipo di festa.

 

Tornando ai dinosauri, sui siti più o meno specializzati riuscirete a trovare tante decorazioni a tema con i quali allestire la casa o il luogo scelto per l’evento, dagli inviti ai giochi…

E’ sempre necessario personalizzare il tutto chiedendo al festeggiato qual è quel tocco unico e inconfondibile a cui non è disposto a rinunciare. Potrebbe essere il tipo di dinosauro o un’immagine particolare.

 


Se lo spazio lo permette posizionate il tavolo buffet vicino al muro e utilizzate una tela da pittura del formato 50x70 o 70x100 come base per attaccare un bel poster con lo sfondo foresta e intorno tanti dinosauri di diverso formato. Le immagini che possono essere stampate dal computer e una fila di festoni abbellirà l’ambiente. Potete coinvolgere il bambino nel disegnare, ritagliare e montare il festone!

Di grande aiuto possono essere i cartoncini verdi e marroni con cui potete creare cappellini o conetti porta pop-corn e patatine.

 

 

E i giochi? Una bella tombola del dinosauro (acquistabile on line proprio a tema!!!) o una gara a chi fa ROARR più forte o una “extempore di pittura” a tema. Non fate mancare qualche dinosauro come premio dei vari giochi…. E tutti si divertiranno tanto!